L'angolo di Timothy - 4

Tecniche di prova - (Fonte: http://www.timreynish.com - Traduzione: S. Butti)

S.B.

L'angolo di Timothy - 4

Tecniche di prova

Disciplina delle prove

  1. Provate a stare diritti semplicemente aspettando il silenzio: battere le mani, zittire, gridare o battere sul leggio sono esibizioni non musicali e un pessimo esempio. I suonatori più anziani dovranno prodigarsi per la disciplina del gruppo.
  2. Suonate fino alla fine, in modo da sviluppare lo spirito collettivo; non fermate troppo spesso.
  3. Non eccedete nella direzione, non provate troppo duramente, fate in modo che i musicisti rispondano e reagiscano.
  4. Incoraggiate il gruppo a suonare senza di voi.
  5. Abituate il gruppo a partire con il gesto preparatorio e non contando.
  6. Assicuratevi che gli archi (se ci sono), le percussioni, l'arpa, il piano, respirino insieme ai fiati sul gesto preparatorio.
  7. Mantenete una buona disciplina durante le prove: gridare e battere le mani sono esempi non musicali; incoraggiate i leader a far mantenere la disciplina.
  8. Insistete perché ogni musicista abbia una matita e una gomma e che vengano segnati sulle parti importanti rubati, respiri, bilanciamenti, articolazioni.
  9. Dimostrate quanto state gradendo il modo di suonare mostrandovi positivi: "Questo è buono ma proviamo ancora più leggero" piuttosto che "E' tutto troppo pesante e forte".
  10. Rilassatevi: un sorriso di incoraggiamento vale come 5 minuti di chiacchiere; mantenete le prove serie, ma divertenti.

Far partire il gruppo

Non contate mai all'inizio: questo è uno dei momenti dove dovete far in modo che tutti si focalizzino sulla vostra pulsazione, che idealmente non deve dare solo l'inizio e la velocità (lo potreste fare contando) ma anche l'attacco, la dinamica, l'intensità, la qualità dell'intonazione, l'inizio delle linee melodiche e delle frasi e tutte le cose musicali che avete pensato durante lo studio personale della partitura e che non possono essere messe a punto contando. Questo è il momento dove la vostra tecnica si trasforma in musica.

Ritmo contro pulsazione

Livelli dinamici

Nell'orchestra di fiati non dobbiamo suonare troppo duramente e produrre troppo rumore.
Dobbiamo lavorare sodo per:

In generale:

Procedura di intonazione

Sia con gruppi inesperti che con grosse bande di solito io inizio con un Fa grave:

Non uso mai la macchinetta elettronica. Penso che siano utili per lo studio individuale e per migliorare il proprio senso dell'intonazione, ma in un gruppo non sono molto d'aiuto. Esse incoraggiano l'uso degli occhi piuttosto che quello delle orecchie, mentre noi direttori dobbiamo incoraggiare i nostri suonatori a concentrarsi sulla linea del basso. Inoltre usare la macchinetta è una perdita di tempo, è noioso, e non tiene conto di alcune variabili strumentali quali il colore e il timbro nonché la temperatura e l'umidità del luogo in cui si sta suonando. E' una buona cosa avere una macchinetta in sala prove a disposizione degli studenti, da usare però in autonomia; abituate i suonatori ad essere flessibili ed intonarsi l'un l'altro. Anche con orchestre di poca esperienza usare Sib/Fa o Sib/Mib per gli ottoni.

Diversificare la procedura di intonazione

Dobbiamo insistere su:

Warm up - Riscaldamento

Pianificare la propria prova

*****

Per gentile concessione di Tim Reynish
Materiale reperibile in originale in lingua inglese nel sito del M° Reynish http://www.timreynish.com

Tratto da MondoBande.it - La banda musicale fa notizia - Blog aperto con aggiornamento non periodico