Concerto di Santa Cecilia: “Opposti, un cammino sulla sabbia” – Unione Musicale Inverso Pinasca

INVERSO PINASCA (TO) – Sabato 30 Novembre 2019, ore 21:00



OPPOSTI, un cammino sulla sabbia
Concerto di Santa Cecilia dell’Unione Musicale Inverso Pinasca
Sabato 30 novembre 2019, ore 21
Polivalente di Inverso Pinasca, Piazza della Libertà
Direttore Riccardo Chiriotto
Presenta Mara Balcet
Ingresso libero

Thierry Deleruyelle (1983) – Sahara
Cait Nishimura (1991) – Chasing Sunlight (Prima esecuzione Italiana)
Katherine Bergman (1983) – Turbinia
John Williams (1932) – Hymn to the Fallen (Trascrizione di Philip Sparke)
Torstein Aagaard-Nilsen (1964) – Trandumskogen & Jetset (secondo e terzo movimento da “Ljodgata” )
Michael Kamen (1948-2003) – Robin Hood Soundtrack Highlights (Trascrizione di Jay Bocook)
Jay Bocook (1953) – Who’s That Masked Man
Kees Vlak (1938-2014) – Las Playas de Rio (1. Trocadero Playa / 2. Ipanema Playa / 3. Copacabana Playa)

Due fratelli possono avere caratteri così differenti da sembrare perfetti estranei; il carbonio può generare della fragile grafite oppure un durissimo diamante. Però in fisica gli opposti si attraggono e nei comportamenti umani ci sono spesso analogie evidenti tra le ali estreme dei diversi schieramenti ideologici. Da considerazioni simili nasce lo spunto per il concerto di stasera: presentare visioni antitetiche di sentimenti, eventi, luoghi e categorie. Ricorrendo ad un punto fermo e ricorrente, la sabbia. Un materiale concreto ma allo stesso tempo vacuo ed inconsistente, capace di assumere forme differenti ed essere piacevole amico o crudele ingannatore.
Come nel deserto del Sahara, meraviglioso ed affascinante ma terribile e letale se non lo si affronta con il dovuto rispetto. Da questa efficace ouverture per fiati, scritta in un linguaggio tradizionale, si passa a due brani in linguaggio minimalista, opera di due giovani compositrici residenti sui due lati del confine tra USA e Canada aventi atmosfere agli antipodi: disteso e riflessivo Chasing Sunlight, teso e carico di ansia Turbinia.
Si torna sulla sabbia assieme a John Williams ed il suo Hymn to the Fallen, tributo nel 75° anniversario dello sbarco al sacrificio dei militari morti sulle fredde spiagge della Normandia.
Si parla ancora di guerra con il primo dei due movimenti tratti da Ljodgata, per porre l’attenzione su come uno stesso luogo possa vivere dapprima il buio dell’odio distruttivo e poi la luce del progresso e della ricostruzione.
Andando avanti scegliamo toni più leggeri, con la classica contrapposizione tra guardie e ladri, da Robin Hood – la cui epopea presenta però un rovesciamento dei ruoli tra buoni e cattivi – agli eroi che devono assicurare i disonesti alla giustizia.
La chiusura ci porta a spiagge calde, piene di energia e ritmi di danza, con uno stile bandistico molto in voga alcuni decenni fa, sempre fresco e divertente.
Riccardo Chiriotto

(A cura degli organizzatori)

>> TUTTI GLI EVENTI